lunedì 15 agosto 2016

RECENSIONE : LA SPOSA SCOMPARSA DI ROSA TERUZZI

BUON FERRAGOSTO  A TUTTI!

Oggi vi parlo di una commedia gialla molto carina  ambientata a Milano , in uscita l'otto settembre per sonzogno editori .



Rosa Teruzzi
La sposa scomparsa
Sonzogno Editori
pp. 176; € 14.00
ebook €9.99



Una brillante commedia gialla ambientata in una Milano fascinosa e segreta



SINOSSI


Dentro Milano esistono tante città, e quasi inavvertitamente si passa dall’una all’altra. C’è poi chi sceglie le zone di confine, come i Navigli, a cavallo tra i locali della movida e il quartiere popolare del Giambellino. Proprio da quelle parti Libera – quarantasei anni portati magnificamente – ha trasformato un vecchio casello ferroviario in una casa-bottega, dove si mantiene creando bouquet di nozze. È lì che vive con la figlia Vittoria, giovane agente di polizia, un po’ bacchettona, e la settantenne madre Iole, hippie esuberante, seguace dell’amore libero. In una piovosa giornata di luglio, alla loro porta bussa una donna vestita di nero: indossa un lutto antico per la figlia misteriosamente scomparsa e cerca giustizia. Il caso risale a tanti anni prima e, poiché è rimasto a lungo senza risposta, è stato archiviato. Eppure la vecchia signora non si dà per vinta: all’epoca alcune piste, dice, sono state trascurate, e se si è spinta fino a quel casello è perché spera che la signorina poliziotta possa fare riaprire l’inchiesta.  Vittoria, irrigidita nella sua divisa, è piuttosto riluttante, ma sia Libera che Iole hanno molte buone ragioni per gettarsi a capofitto nell’impresa. E così, nel generale scetticismo delle autorità, una singolare équipe di improvvisate investigatrici – a dispetto delle stridenti diversità generazionali e dei molti bisticci che ne seguono – riuscirà a trovare, in modo originale, il bandolo della matassa, approdando a una verità tanto crudele quanto inaspettata.


RECENSIONE

Carmela è scomparsa da tanti anni ormai, e la madre dopo tutto questo tempo non si dà pace, così cerca di entrare in contatto con Vittoria , agente di polizia, che però non ne vuole sapere nulla del caso che è chiuso da anni.

"La realtà è che sua figlia è scomparsa da trent'anni ed è sicuramente morta. Ma non riusciremo mai a trovare il suo corpo perchè chi l'ha uccisa l'ha fatta franca, anche se lei non vuole rassegnarsi"

La vera protagonista della storia è Libera , madre di Vittoria, che prende veramente a cuore la questione della ragazza scomparsa nel nulla, perchè pensa alla sua vita , e se un giorno anche sua figlia non tornasse più a casa, come Carmela uscita di casa felice e contenta e mai più tornata...
Libera purtroppo è rimasta sola con la figlia e qualche volta la madre si ferma da loro per qualche mese , passa le giornate al suo atelier di fiori a confezionare bouquete per spose .
Visto che è attirata dal mistero inizia una sorta di indagini private con la madre Iole , anche con travestimenti, facendo varie domande in giro alle persone coinvolte maggiormente.

"<< MA SE SCOPRISSIMO QUALCOSA IN PIU'?>> LIBERA LA GUARDO' SCETTICA :
<<QUALCOSA CHE E' SFUGGITO A POLIZIA E GIORNALISTI PER VENTISEI ANNI?>>
<<NEI ROMANZI SUCCEDE>> DISSE IOLE PUNTANDO IL DITO CONTRO GLI SCAFFALI"

Si può dire che mi è sembrata quasi una puntata di Provaci ancora Prof con Veronica Pivetti , che io per altro seguo sempre!
Anche per questo motivo, mi è piaciuta molto questa lettura misteriosa ma divertente!


Insomma dove eravamo rimasti....


1988: Carmela detta Carmen da tutti paragonata a una santa 
  brava ragazza , non era proprio così anzi!!
Dopo che il fidanzato l'aveva scaricata per un' altra , Carmen diventa ossessionata da lui e come una stalker lo perseguita.

"solo una donna innamorata che non si rassegna alla perdita del compagno?

La nuova ragazza di questo "mal capitato" è Paola che al momento della scomparsa fornisce un alibi al compagno così che il caso si chiude lì!
Così la nostra Carmen l'8 agosto 1988 , che doveva essere la data delle sue nozze , puff scompare nel nulla.


Molti anni dopo però le nostre piccole detective riescono  a scoprire nuove teorie....

chi era davvero Carmen ? dove ha trovato tutti quei soldi? dov'è finita?

"questo era un caso vecchio (un cold case come dicevano in tivu') che prendeva alimento proprio dalle carte , dalle bugie che erano state raccontate e che ora , dopo anni, venivano a galla, come gnocchi indigesti al culmine della cottura"


In questo libro troviamo sia il mistero del caso , sia la vita quotidiana di una madre (Libera) e la figlia (Vittoria).

Leggero, fresco , divertente , scorrevole!


Mi è piaciuto molto perchè adoro il mistero , le indagini , i casi così,proprio come una puntata della Signora in Giallo .  Da leggere !!




"Era finito li, ventisei anni prima , il viaggio di Carmen Minardi?"





Per scoprire tutta la verità su Carmen , e la sua fine dovete solo aspettare giovedì 8 settembre e correre in libreria!!


APPROVATO!!



GRETA






Nessun commento:

Posta un commento